ARTICLE MARKETING ITALIANO

INSERISCI ARTICOLO GRATIS

Com’è fatta una dentiera?

Quando mettere una dentiera?

Quando si soffre di problemi di edentulia (ovvero, mancanza di denti naturali), ci si può sentire in imbarazzo a chiedere consiglio al proprio dentista. Non bisogna però lasciarsi bloccare dalla paura e dalla vergogna.

Il dentista è un professionista odontoiatrico, il cui lavoro consiste anche nel consigliarci e guidarci verso le soluzioni più adatte alla nostra situazione dentaria. Non c’è bisogno di avere timore di chiedere consigli!

I denti naturali possono venire a mancare per vari motivi differenti come patologie mal curate (ad esempio la parodontite), incidenti, estrazioni e così via. In questi casi, il vostro dentista potrebbe consigliarvi di ricorrere alle protesi dentarie, come le Dentiere Roma, per risolvere il problema.

Le Dentiere Roma vengono consigliate solitamente quando la situazione dentaria del paziente risulta piuttosto problematica. Si tratta infatti di protesi in grado di sostituire un’intera arcata dentale mancate, o anche entrambe.

I problemi di edentulia, infatti, possono essere più o meno gravi. In caso di mancanza di uno o pochi denti naturali, la soluzione più consigliata dai dentisti è l’installazione di impianti dentali. Gli impianti possono sostituire anche un’intera arcata, come le dentiere, ma la loro installazione è più complessa.

Innanzitutto, richiedono un intervento chirurgico per inserire nell’osso l’impianto che sostituirà i denti mancanti. In secondo luogo, gli impianti sono anche molto più costosi delle dentiere. Inoltre, le dentiere sono più rapide da realizzare, e quindi rappresentano una soluzione più immediata, e sono mobili, mentre gli impianti sono fissi. Vediamo ora come sono fatte le dentiere.

Com’è fatta?

Molte persone sono restie all’idea di indossare una dentiera poiché convinte che si tratti ancora oggi di protesi scomode, fastidiose e poco naturali. Niente di più sbagliato.

Oggi, grazie al progresso di tecnologie e materiali, le dentiere sono sempre più realistiche da un punto di vista estetico e migliori da un punto di vista funzionale.

Le dentiere sono composte sostanzialmente da due parti: una parte in resina acrilica rosa, che va a sostituire la gengiva poggiandovisi, e un’altra costituita dagli elementi che sostituiscono i denti veri e propri, realizzata o in resina o anche in ceramica.

Inoltre, le dentiere si differenziano in base all’arcata che dovranno sostituire. Se si tratta dell’arcata superiore, infatti, avranno una parte che copra il palato per assicurare stabilità. Mentre se si tratta dell’arcata inferiore comprenderanno un “buco” per consentire alla lingua di muoversi liberamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *