ARTICLE MARKETING ITALIANO

INSERISCI ARTICOLO GRATIS

È morto un parente? Cosa puoi fare

Tutti purtroppo conosciamo quella brutta sensazione di impotenza di fronte alla morte quando ci colpisce personalmente, nel caso di un lutto di un familiare o un amico stretto. 

E’ normale  non sapere cosa fare in caso di morte di un familiare o di un amico, perché oltre a cercare di capire le procedure da intraprendere, c’è il fatto che siamo emotivamente alterati. 

Ecco perché questa guida può aiutarti a fare mente locale sulle cose da fare in caso di decesso nonostante la situazione emotivamente alterata. 

Se il decesso è avvenuto in ospedale: 

Se il decesso è avvenuto in ospedale, sarà per legge che l’ospedale stesso lo comunichi ai familiari del defunto. Dopo questa comunicazione, la famiglia non avrà bisogno di recarsi in ospedale, in quanto l’agenzia di Onoranze Funebri di sua scelta e che sarà responsabile del servizio funebre, si occuperà di tutte le formalità obbligatorie.

Se la morte è avvenuta in una casa: 

Se il decesso è avvenuto nella residenza abituale del defunto o di qualcun altro, l’agenzia funebre responsabile, tramite il suo rappresentante, contatta il medico di famiglia o il medico curante, o, se necessario, il delegato sanitario della zona di residenza, per procedere con la certificazione di morte.

Se il decesso è avvenuto in una casa di cura:

Se il decesso è avvenuto in una casa di riposo, a norma di legge è la stessa struttura obbligata a comunicarlo alla famiglia. In questa situazione, dopo aver contattato l’agenzia funebre, la famiglia deve comunicare la propria opzione all’istituto in cui è avvenuta la morte, in modo che abbia conoscenza dell’impresa di pompe funebri che li ha resi responsabili di tale servizio. Successivamente, il Garante contatterà la Direzione o i Servizi dell’Istituzione per occuparsi dell’intero processo inerente. 

Documenti necessari 

Per poter avviare l’intero processo di organizzazione di un funerale, sono necessari i seguenti documenti riferiti alla persona deceduta: 

  • Carta d’identità / Carta del cittadino;
  • Carta del contribuente (identificazione fiscale);
  • Carta del beneficiario; 
  • Carta elettorale;

Alcune informazioni sono necessarie anche per dichiarare la morte, quali:

  • L’esistenza di beni della persona deceduta e l’identificazione dei suoi eredi;
  • Identificazione del coniuge;
  • Data e luogo del matrimonio;
  • L’esistenza di discendenti / eredi minori; 

È anche importante informarci su:

  • Esistenza di un testamento;
  • Permessi per tombe o tombe;
  • Altra documentazione rilevante per procedere al funerale;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *