ARTICLE MARKETING ITALIANO

INSERISCI ARTICOLO GRATIS

Giovanni Paisiello e le Overtures riscoperte.

L’etichetta discografica Horus Music Limited, Londra, in collaborazione con l’Accademia Lirica Toscana “Domenico Cimarosa” sta per pubblicare una nuova release discografica dedicata al grande compositore tarantino, ma di scuola napoletana, Giovanni Paisiello. La release conterrà una serie di tredici overtures operistiche del musicista in prima registrazione mondiale. Giovanni Paisiello, nato a Taranto nel 1740 e morto a Napoli nel 1816 fu, insieme a Domenico Cimarosa, uno dei più talentati e celebri compositori del proprio tempo. La sua carriera, iniziata con gli studi presso il Conservatorio Sant’Onofrio a Capuana di Napoli (dove venne ammesso l’8 giugno 1753), proseguì con l’esordio come operista a Bologna. In breve tempo Paisiello ebbe numerosissime nuove commissioni per i più importanti teatri di Napoli. Come molti altri suoi colleghi del tempo, partì nel 1776 per la volta della Corte della zarina Caterina II, a San Pietroburgo, dove venne nominato Maestro di Cappella e ricompensato con un faraonico stipendio di novemila rubli annui. Dopo il periodo russo, il maestro tarantino si trasferì nel 1802 a Parigi per organizzare l’apporto musicale ai festeggiamenti di Napoleone, divenuto Primo Console. Nella capitale francese Paisiello divenne amico intimo di Napoleone che ebbe una vera e propria infatuazione per la sua musica già a partire dal 1797, anno in cui lo stesso Bonaparte aveva commissionato al compositore la “Musica funebre” per onorare il generale Lazare Hoche. Napoleone lo trattò magnificamente (con uno stipendio di diecimila franchi, oltre a ulteriori quattromilaottocento per vitto e alloggio), più di altri compositori, come Luigi Cherubini e Etienne Méhul, verso i quali il nuovo favorito trasferì la malevolenza che aveva precedentemente riservato a Cimarosa, Guglielmi e Piccini. Nella nuova produzione discografica, che rappresenta il primo volume di una raccolta di altri cinque e che, nel loro complesso, prevedono l’incisione dell’integrale delle overtures paisielliane, la Tuscan Opera Academy Orchestra, diretta da Simone Perugini, presenta l’esecuzione di tredici overtures operistiche inedite sia si opere serie che di opere comiche. Anche l’edizione critica delle partiture utilizzate per la registrazione, e realizzata con la collazione degli autografi di Paisiello con altri manoscritti coevi, è curata dallo stesso Perugini. La release verrà rilasciata nel mercato discografico (e, naturalmente, nelle maggiore piattaforme digitale per la distribuzione della musica online) il 7 agosto 2021, mentre la prevendita inizierà il giorno 10 luglio.

Facebook
Google+
Twitter
LinkedIn
Telegram
Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *