ARTICLE MARKETING ITALIANO

INSERISCI ARTICOLO GRATIS

PLASMA PEN

Nel campo dei trattamenti estetici è una novità di cui si è già tanto parlato e che ancora verrà nominata in varie discussioni.

Secondo il nostro punto di vista, questo sistema ha enormemente cambiato le prospettive riguardo il trattamento estetico contro le rughe, in modo principale.

Questa innovazione si chiama “Plasma Pen”.

Di che cosa si tratta?

Occorre subito far presente che rientra nella categoria “dispositivi medici”, quindi per poter essere commercializzata deve rispettare tutte le norme che riguardano questi apparecchi. Chiunque sostenga che possa essere utilizzata anche in semplice campo estetica, sta diffondendo notizie false.

Questo dispositivo non ha un diretto contatto con la pelle del paziente. Vi analizziamo in semplici parole come avviene l’utilizzo: un ago (che appunto non punge) che possiamo definire con il termine “elettrodo” effettua sulla pelle una piccola scarica elettrica, provocando una bruciatura superficiale dalle dimensioni microscopiche (circa mezzo millimetro).

Continuando in questo modo ripetutamente e a distanza di pochi millimetri su entrambi i lati della ruga, avviene una forma di rialzamento della parte più bassa della pelle tramite una rigenerazione della parte colpita dalle scariche elettriche.

Questo trattamento è pressoché innocuo per la pelle, considerando il fatto che non viene iniettato nella pelle nessun tipo di sostanza, cosa di cui non possiamo affermare nei tatuaggi.

In confronto, quindi, ai processi che richiedono l’iniezione di liquidi, questo trattamento prevede di non provocare effetti cumulativi dannosi alla pelle.

Per questo motivo, possiamo chiaramente definire che questa terapia non prevede reazioni allergiche al paziente ed esclude la possibilità di espandere sostanze dannose all’interno del corpo.

Il prossimo punto a favore di questo trattamento riguarda sicuramente i costi: la differenza risulta essere notevole, se paragonata ai normali interventi di chirurgia estetica.

Ritornando al discorso della dermopigmentazione (altresì chiamata tatuaggio), il trattamento con la Plasma Pen è assolutamente non invasivo, poiché non è a diretto contatto con la pelle e non prevede l’utilizzo di sostanze.

Apparecchiatura estetica o dispositivo medico?

Considerando però il fatto che la dermopigmentazione è utilizzata nei centri estetici, la Plasma Pen non è assolutamente una di queste apparecchiature e non può essere considerata tale.

Questo dispositivo non può essere utilizzato per mano di estetiste, essendo considerato un vero e proprio dispositivo medico.

Il semplice utilizzo di questo dispositivo, anche rispetto a molti altri trattamenti usati nei centri estetici, fa pensare che possa essere utilizzato anche da personale estetico. In realtà ciò è assolutamente vietato, in quanto un dispositivo medico non può essere sottoposto all’utilizzo estetico.

Forse proprio per questa innovativa semplicità, i produttori hanno pensato di poterlo proporre nel campo estetico affermandone l’utilizzo. Della sua innovazione siamo più che d’accordo, ma ribadiamo il fatto che è un vero e proprio dispositivo medico e deve seguire le sue norme per la marcatura CE e non quelle previste per l’apparecchiatura per estetica.

 

La nostra società può assistere gli operatori in tutto il percorso di marcatura CE e nella preparazione del fascicolo tecnico.

Tutta la procedura inizia dall’analisi dei rischi (sicurezza dei prodotti) e si conclude con il servizio post vendita ed in tutte le procedure previste dalle varie direttive/regolamenti che riguardano i prodotti.

Infine, per ottenere informazioni ed eventuale consulenza contattateci, i nostri contatti sono: carraro@marchioce.net049  8875489335 7815770.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *