ARTICLE MARKETING ITALIANO

INSERISCI ARTICOLO GRATIS

Che cosa sono i PMC?

Tutti noi quasi ogni giorno abbiamo a che fare con prodotti classificati come PMC, ma pochi ne sono consapevoli e sanno spiegare correttamente tale acronimo. Partiamo quindi dall’inizio spiegando il significato di PMC. PMC corrisponde a Presidio Medico Chirurgico e comprende diverse tipologie di prodotti.

La definizione normativa indica che rientrano fra i PMC i disinfettanti e le sostanze poste in commercio come germicide o battericide; gli insetticidi per uso domestico e civile; gli insettorepellenti e i topicidi e ratticidi ad uso domestico e civile.

Risulta quindi evidente che si tratta di prodotti di uso comune, molto diversi fra loro; ma che rispondono tutti alla stessa normativa. Il consumatore non necessariamente deve conoscere tutta la procedura necessaria affinché un prodotto sia registrato come PMC, però è bene avere presente almeno alcuni concetti fondamentali.

Come prima cosa, si tratta di una normativa italiana, quindi possiamo parlare di PMC soltanto in Italia. Un altro aspetto fondamentale da considerare è la composizione e la destinazione d’uso. Solo alcuni principi attivi possono infatti essere utilizzati e solo per determinate funzioni (si parla di PT, ovvero tipi di prodotto).

Anche la produzione di PMC deve avvenire rispettando la normativa, quindi se la produzione avviene in Italia, l’officina di produzione deve essere stata preventivamente autorizzata dal Ministero della Salute; mentre se la produzione avviene all’estero l’officina dovrà essere conforme alla normativa di riferimento del Paese in cui si trova l’officina.

I PMC per poter essere commercializzati devono prima essere stati autorizzati. A tale scopo l’azienda futura titolare del prodotto deve presentare un dossier tecnico alle Autorità italiane (Ministero della Salute e ISS) le quali, dopo valutazione positiva dello stesso, rilasciano il decreto in cui compare il numero di registrazione del PMC.

Il consumatore come fa quindi a capire se il prodotto che intende acquistare è stato regolarmente autorizzato come PMC? Non esiste un elenco esaustivo contenente tutti i PMC registrati in Italia. Ciò che si può trovare è l’elenco dei presidi medico chirurgici registrati o la cui autorizzazione è stata modificata nell’anno precedente, pertanto quest’anno è disponibile l’elenco dei presidi medico chirurgici riferito all’anno 2020.

Quindi il principale strumento a disposizione del consumatore per verificare la corretta registrazione del prodotto come presidio medico chirurgico è l’etichetta che deve obbligatoriamente riportare il numero di registrazione del PMC rilasciato dal Ministero della Salute.

In etichetta sarà anche specificata la dose di impiego e le modalità per un corretto utilizzo del prodotto, le avvertenze e le precauzioni per l’uso, la composizione, la quantità totale di prodotto, la validità e le informazioni relative all’azienda titolare della registrazione e all’officina di produzione del PMC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *