ARTICLE MARKETING ITALIANO

INSERISCI ARTICOLO GRATIS

Come affrontare il nuovo anno scolastico?

Siamo giunti faticosamente all’inizio del nuovo anno scolastico, accompagnato da molte preoccupazioni e incertezze. Quest’anno più che mai l’insegnamento e l’istruzione dovranno affermarsi in condizioni estremamente precarie. In che modo sarà affrontata questa fase?

Mascherina, distanziamento sociale, sanificazione degli oggetti e degli ambienti sono aspetti molto importanti che non bisogna trascurare per garantire agli studenti la continuità scolastica e la condivisione, con compagni e docenti, delle esperienze che solo l’effettiva presenza a scuola può dare.

Purtroppo però anche quest’anno si presenta l’ormai annoso problema della copertura dei posti degli insegnanti. Molte posizioni sono ancora vacanti e soprattutto i genitori si chiedono come sarà gestita la continuità didattica nel caso in cui fosse necessario ricorrere ad un periodo di quarantena.

Lo scopo dell’insegnamento

Con tutta questa attenzione rivolta a come superare questa fase, in un contesto che lascia troppo spazio all’imprevedibile, ci si augura però che non venga perso di vista lo scopo principale della scuola che è quello di dare un’istruzione che faccia crescere culturalmente e renda abili gli studenti non solo nel momento in cui si affacceranno al mondo del lavoro, ma che alimenti le capacità di apprendimento anche successivamente nel corso di tutta la loro carriera o percorso lavorativo.

È evidente che la necessità di studiare non finisce con l’istruzione formale. Qualsiasi lavoratore, dall’operaio al dirigente, deve essere in grado di assimilare le informazioni importanti, farle proprie e quindi metterle in pratica. Come descrive il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard, fondatore della religione di Scientology: “Qual è la differenza tra una persona che ha successo e una persona che non ha successo? E’ semplicemente il fatto che una può capire e fare, mentre l’altra non capisce né fa…”. Il successo nella vita dipende da questo, non dall’avere imparato a memoria la lezione solo per ottenere un bel voto o per passare un esame per poi dimenticarsi tutto il giorno successivo.

Gli studenti di oggi saranno i creatori del mondo di domani e la loro preparazione per far progredire questa società dipende da quanto bene siano istruiti. Questa è la grande responsabilità di un insegnante.

Imparare ad apprendere

Ma gli insegnanti non possono essere lasciati soli in questo ruolo così importante e delicato. In che modo quindi noi adulti, sia nel ruolo di genitori che di tutori, possiamo contribuire a far sì che i giovani abbiano la strada spianata per giungere al successo? Indirizzando i ragazzi ad un metodo di studio che permetta allo studente di riconoscere esattamente che cosa gli impedisce di comprendere ciò che sta studiando e di superare la difficoltà, apprendendo così la materia oggetto del suo studio e, cosa anche più importante, a mettere in pratica i dati imparati; e perchè no… imparando questo metodo noi stessi. Si tratta di quella che è nota come “Tecnologia di Studio” sviluppata da  L. Ron Hubbard tramite la quale lo studente apprende finalmente come studiare, ad assimilare i dati e a usarli efficacemente per avere successo nelle sue attività.

È possibile imparare la Tecnologia di Studio tramite un corso online totalmente gratuito che la Chiesa di Scientology ha messo a disposizione al seguente indirizzo: https://www.scientology.it/courses/study/overview.html.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *