ARTICLE MARKETING ITALIANO

INSERISCI ARTICOLO GRATIS

Coronavirus: cambia il modello per l’autocertificazione

MODULO AGGIORNATO AL 27/03/2020

A causa della scoperta di cittadini che, seppur in quarantena per il Coronavirus, si spostavano autonomamente, da oggi cambia il modello per l’autocertificazione. Sul sito del Ministero dell’Interno si trova, infatti, una nuova autocertificazione che come la precedente verrà controfirmata dalle forze dell’ordine al controllo. Cosa cambia rispetto al modello precedente? Alle quattro motivazioni all’uscita di casa pre-esistenti se ne aggiunge una quinta, ovvero la dichiarazione di non essere soggetto agli obblighi previsti per coloro che sono positivi al Coronavirus, ovvero la quarantena e per coloro che sono entrati in contatto con una persona positiva. Il modello si può scaricare facilmente dal sito del Ministero dell’Interno, andrà compilato prima di uscire e verrà controfirmato al momento del controllo da parte delle forze dell’ordine a seguito di accertamenti dell’identità del cittadino. In questo modo si agevola la popolazione, che non sarà costretta ad allegare copia dei documenti all’autocertificazione. Come nel caso dell’autocertificazione precedente, anche in questo caso la veridicità delle informazioni verrà verificata a posteriori dalle forze dell’ordine.

L’unica regola: il divieto assoluto di uscire di casa

Anche la nuova autocertificazione conferma il divieto assoluto di uscire di casa per chi è in quarantena. Una precisazione resa necessaria dall’aver trovato cittadini affetti da Coronavirus che hanno violato l’obbligo, nonostante la pena preveda 12 anni di carcere per concorso colposo in epidemia. Su un totale di soli 5 giorni di controlli, infatti, sono state denunciate 27.500 persone sulle oltre 665.000 fermate e tra queste ci sono anche i titolari di ben 1.100 esercizi commerciali, che non hanno osservato le misure previste per le chiusure e il rispetto della distanza di sicurezza.     . .        

Clicca qui per scaricare il nuovo modulo

MODULO AGGIORNATO AL 27/03/2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *