ARTICLE MARKETING ITALIANO

INSERISCI ARTICOLO GRATIS

GIUSTIZIA E’ FATTA IN GERMANIA

Il Tribunale Amministrativo d’Appello del Baden-Württemberg  ha riconosciuto che la Chiesa di Scientology non promuove iniziative anticostituzionali e che gli Scientologist rispettano le leggi del paese.

La Corte d’Appello Amministrativa del Baden-Württemberg ha respinto il ricorso presentato dallo stato avverso una sentenza del Tribunale Amministrativo di Stoccarda che aveva dato ragione a un fedele di Scientology.

Epilogo vittorioso e definitivo di una vicenda legale che vedeva coinvolto un fedele tedesco di Scientology giudicato “inaffidabile” per la sua appartenenza religiosa e che per questo gli aveva proibito di entrare nelle aree di sicurezza di qualsiasi aeroporto del suo paese.  Questo provvedimento iniquo di fatto gli impediva di esercitare la sua professione di ingegnere elettrico, a dispetto del fatto che  grazie alle sue competenze professionali aveva contribuito responsabilmente, per decenni, alla sicurezza degli aeroporti tedeschi ed europei.

Facendo riferimento alla giurisprudenza della Suprema Corte Amministrativa sulla Sicurezza del Traffico Aereo, il Tribunale Amministrativo di prima istanza di Stoccarda aveva già confermato che: “Non c’è evidenza che il comportamento del ricorrente fosse diretto in qualche modo all’uso della violenza o che il risultato del suo comportamento fosse diretto … a danneggiare materialmente la protezione dell’ordine fondamentale libero e democratico, l’esistenza e la sicurezza della Federazione e degli Stati.”

Il querelante aveva dimostrato in modo convincente alla Corte che, proprio come per qualsiasi altro fedele di Scientology, la sua appartenenza religiosa riguarda esclusivamente il suo progresso spirituale. Il Tribunale Amministrativo di Stoccarda aveva quindi concluso che: “…non è evidente alcun indicatore fattuale che il querelante persegua o sostenga o abbia perseguito o sostenuto qualsiasi iniziativa anticostituzionale ai sensi … della legge Federale sull’Ufficio per la Protezione della Costituzione negli ultimi dieci anni”.

La Corte d’Appello Amministrativa dello stato ha ora confermato la sentenza come definitiva.

Eric Roux, Vice Presidente dell’Ufficio Europeo della Chiesa di Scientology per gli Affari Pubblici e i Diritti Umani, ha commentato: “Le conclusioni del tribunale di cui sopra hanno giustamente confermato che la Chiesa e i suoi membri rispettano la legge. Dimostrano che le passate gogne discriminatorie contro la Chiesa e i suoi membri in Germania da parte di alcune agenzie di sicurezza statali non sono altro che palesi violazioni dei diritti umani.”  

[Fonte:  EUTODAY.NET, articolo del 16 aprile 2021]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *