ARTICLE MARKETING ITALIANO

INSERISCI ARTICOLO GRATIS

I Du Rezdòr: tradizionale pasta fresca a Parma

Tortelli, anolini e gnocchi: questi, e molti altri, i prodotti tipici parmigiani che potete trovare presso il negozio di pasta fresca “I Du Rezdòr”. Nel 2011 Matteo e Luca, i due fondatori,  hanno deciso di sfidare la crisi aprendo un’attività nel pieno centro di Parma, in Piazza Ghiaia, che oggi è diventata un punto di riferimento per le realtà gastronomiche del territorio. Sono molte, infatti, le attività commerciali come osterie, trattorie e panifici che scelgono di distribuire i loro prodotti. Il segreto del loro successo è la produzione rigorosamente artigianale, come vuole la tradizione tramandata di generazione in generazione dalle nonne. Sono loro infatti le vere “rezdore”, da cui l’attività prende il nome.

Tra i cavalli di battaglia de “I Du Rezdòr” potete trovare i famosi tortelli, così chiamati per la loro forma che ricorda una piccola torta. Di antichissime origini (già menzionati addirittura nel XII secolo), quando si parla di tortelli si intendono per lo più quelli alle erbette, ma i due “rezdòr” propongono anche le varianti ripiene con zucca, patate o spalla cotta.

Altro fiore all’occhiello de “I Du Rezdòr” sono gli anolini, che devono il loro nome alla carne d’agnello con cui venivano farciti in origine. Serviti principalmente in brodo ma ottimi anche “pasticciati” accompagnati da sugo e panna, i celebri anolini sono i protagonisti indiscussi del pranzo di Natale a Parma e dintorni.




Impossibile non parlare anche degli gnocchi di patate de “I Du Rezdòr”. La realizzazione secondo il tradizionale impasto e gli ingredienti di alta qualità rendono gli gnocchi un piatto semplice della tradizione ma al tempo stesso molto versatile, da condire con sugo al pomodoro, ragù di carne o un classico burro e Parmigiano Reggiano.

Ultimi, ma non meno importanti, i passatelli. Nati come piatto povero, con il tempo i passatelli hanno conquistato un posto di rilievo nella cucina parmigiana, soprattutto nelle festività. Da “I Due Redzòr” si possono trovare i passatelli realizzati con l’impasto tradizionale a base di pangrattato, farina, uova, Parmigiano Reggiano grattugiato, sale, pepe e noce moscata, utilizzando l’apposito ferro. Per gustarli al meglio i due “redzòr” consigliano la cottura di 1 minuto nel brodo di carne in ebollizione (anch’esso orgoglio de “I Due Redzòr”).

Oltre alla produzione di pasta fresca, “I Du Rezdòr” si distingue anche per la varietà di secondi piatti a base di carne e pesce da accompagnare con sfiziosi contorni della tradizione nostrana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *