ARTICLE MARKETING ITALIANO

INSERISCI ARTICOLO GRATIS

La robotica collaborativa: innovazione industriale e sociale

Per molti anni la vita per i lavoratori all’interno delle industrie è stata molto difficile. Il lavoro in molti casi oltre ad essere pesante per turni davvero molto lunghi e faticosi poteva essere anche pericoloso. Inoltre i lavoratori si sono ritrovati spesso e volentieri a svolgere delle attività alienanti. Qualcosa però negli ultimi anni sta drasticamente cambiando anche nelle Marche. La robotica collaborativa è in grado infatti di cooperare con l’uomo all’interno dei complessi aziendali, rendere il suo lavoro più semplice e sicuro.

I giovani ascolani oggi possono ambire a posti aziendali in cui possano essere realmente valorizzati e svolgano un lavoro più strategico e manageriale piuttosto che standardizzato.

I robot collaborativi detti anche “cobot” non sostituiscono l’operato dell’uomo all’interno dei complessi aziendali, ma lo aiutano a svolgere le sue attività. Un esempio possono essere i bracci robotici che possono essere utilizzati lungo le catene di distribuzione. Essi possono svolgere le medesime attività anche per diverse ore senza ridurre lo standard elevato con il passare del tempo.

L’implementazione di questi cobot all’interno delle aziende le rende anche più sicure poiché i rischi di infortunio in questo caso si riducono drasticamente. La Fortek di San Benedetto era stata una delle prime aziende nelle Marche a fare un convegno nel 2019 in merito proprio alla robotica collaborativa, insieme alla Universal Robot (azienda danese). 

Questo è un settore in continua espansione, ecco perché i giovani dovrebbero dedicare delle attenzioni ad esso. Certo è che non tutti i robot sono uguali. Oggi però la maggior parte delle aziende utilizzano una tipologia di robot programmabile. Dopo la sua programmazione (fatta dall’uomo) è in grado di svolgere attività in modo ottimale. La programmazione è piuttosto semplice. Specializzarsi in questo ambito significa essere in grado di sapere utilizzarli al meglio.

Il ruolo dei giovani all’interno dei complessi aziendali non cambierà solo nel futuro ma anche e soprattutto nel presente. Infatti occorrerà formarsi verticalmente, alle aziende non interessa assumere giovani che sanno fare un po’ di tutto ma non sono davvero specializzati in qualcosa. Interessa però circondarsi di personalità che hanno tanta voglia di apprendere e di fare la differenza.

Per gli imprenditori impiegare la robotica collaborativa all’interno dei complessi aziendali è fondamentale. Le ragioni sono semplici, essa infatti permette di ridurre i costi e di essere più flessibili sui processi aziendali, anche i rendimenti di produzione saranno più alti. Per gli imprenditori essa consiste in una riduzione di costi perché non sarà necessario assumere centinaia di dipendenti e anche in un aumento degli standard dato che essi sono in grado di agire ad alti livelli anche dopo ore a differenza degli uomini.

Essi però, come detto in precedenza, non devono essere visti in netta contrapposizione con gli uomini ma risultano essere due facce della stessa medaglia che devono necessariamente collaborare tra loro.

È consigliabile, per i giovani che vogliono lavorare all’interno di complessi aziendali, intraprendere un percorso di apprendimento strategico seguendo dei corsi oppure delle conferenze. Ove possibile potrebbe essere consigliabile iniziare un periodo di apprendistato all’interno di un complesso aziendale per fare esperienza reale sul campo. Solo in questo modo si imparerà ad interagire con queste macchine ed a raggiungere grandi risultati.

Gli imprenditori che vogliono dare una svolta al loro business e che hanno un complesso aziendale volto alla grande distribuzione non possono sottovalutare la robotica all’interno della loro attività. Semplicità, sicurezza, praticità e facilità di utilizzo sono tutti fattori che spingono sempre di più a scegliere la robotica in ogni complesso aziendale. Essa rende vantaggiosi i processi lavorativi sia per gli imprenditori che otterranno grandi risultati economici che per i lavoratori che vedranno il loro posto più sicuro e che faranno lavori meno alienanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *