ARTICLE MARKETING ITALIANO

INSERISCI ARTICOLO GRATIS

Oro o Dollaro Quale è Il Bene Rifugio Migliore ai Tempi del Lockdown

Oro è da sempre il bene rifugio per eccellenza, questa condizione è vera soprattutto nella prima fase delle crisi economiche, quando il prezzo oro parte da una bassa quotazione.
Il dollaro è anche esso considerata una valuta rifugio, oltre ad essere la moneta mondiale di riferimento per il commercio globale, nonostante le strategie di dedollarizzazione messe in atto da anni dalla Cina.
Per quanto riguarda la quotazione oro, questa ha cominciato ad aumentare già nel 2019 sulla spinta dell’incertezza provocata dalla guerra commerciale sui dazi tra Cina e Usa.
Con l’arrivo del lockdown la quotazione oro ha avuto un vero rally al rialzo spinto da investitori Etf o risparmiatori che hanno acquistato lingotti 24 carati da detenere per riserva da vendere presso un i compro oro Firenze o di altre città.
Il punto massimo di questa corsa è coinciso con i primi di agosto, quando il prezzo oro è arrivato a toccare i 2069 dollari oncia, per poi consolidarsi ad una quotazione sotto i 1950 dollari.
Attualmente investire in oro non dovrebbe essere considerato come acquistare un bene rifugio, visto il suo prezzo troppo alto che per salire ulteriormente di valore dovrebbero verificarsi una ulteriore tempesta finanziaria come quella di marzo innescata dal lockdown delle attività.
In questo momento ad aumentare di forza è il dollaro, il vecchio biglietto verde è sostenuto dalla politiche generose della Fed.
La fase di rialzo dell’oro iniziata con le dichiarazioni rassicuranti della Fed, è stata stimolata dalle buone notizie che sembrano fatte apposta per sostenere il valore del dollaro.
Proprio il rafforzamento dell’oro è uno dei fattori che tiene maggiormente la quotazione oro, come anche quella dell’argento che per alcuni investitori aveva rappresentato una valida alternativa, come bene rifugio, al prezioso metallo giallo che era diventato troppo costoso per svolgere bene il ruolo di difesa dei capitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *